Chiama le attrezzature per nome

Un modo semplice, veloce, pratico e, soprattutto, gratis per iniziare ad imprimere la tua immagine nella mente dei tuoi clienti è dare un nome alle attrezzature agricole che produci.

Sì, hai letto bene, dare un nome!

Non un’anonima sigla che solo tu e pochi altri comprendono, e ricordano, ma un nome vero e proprio.

A volte si dà inconsapevolmente un nome alla propria attrezzatura e, facci caso, diviene quella che si vende meglio rispetto ad altre identificate con una sgradita sigla.

Bada bene, non è sempre sbagliato assegnare una sigla ad un prodotto, ma questo vale maggiormente nel caso tu fossi leader nel tuo settore.

Se sei il leader puoi fare questo e altro, ma stai attento, chi vuole prendere il tuo posto è sempre dietro l’angolo. Basta una mossa sbagliata e anni di lavoro per ottenere la leadership vanno vanificati.

Sei tu il leader nel settore? Allora devi pensare come blindare la tua posizione, e non mi riferisco a sconti o promozioni. Non sei tu il leader e lo vuoi diventare? Allora devi iniziare da qui.

Chi è ben posizionato sul mercato può decidere di chiamare un trattore o un’attrezzatura con una sigla. In tal caso sarà il brand principale, forte del suo prestigio, a trasferire sulla sigla tutta la sua autorevolezza.

Se invece vuoi aggredire un mercato già occupato da altri, evita di chiamare il tuo attrezzo xp 123c1 oppure cczq12, chi vuoi che se lo ricordi?

Non sono solo le sigle da evitare, ma anche gli acronimi. Il fatto che siano le iniziali della tua attrezzatura o ne specifichino peso, larghezza e volume, non viene necessariamente compreso dal potenziale acquirente.

Non pensare che un acronimo si ricordi facilmente, se questo vale per te non vale per l’acquirente.

Acronimi e sigle fanno comodo a te in fase di produzione, ma sono assolutamente da evitare nella successiva vendita. Lasciatelo dire da me che faccio il venditore da tanti anni, non c’è niente di più confusionario.

I nomi sono più facili da ricordare, specialmente se richiamano qualcosa che sia attinente all’attrezzatura stessa. Metti un nome evocativo, semplice e pertinente all’oggetto che rappresenta.

Un nome agevola facilmente le ricerche su Google del tuo prodotto, una sigla è decisamente più scomoda, se non controproducente.

Non usare per i tuoi prodotti nomi che andrebbero bene per le bambole, gli agricoltori non hanno fama di essere dei teneroni, anzi, tutt’altro. Ricordati che ti stai rivolgendo a persone concrete e che vanno subito al sodo, ma non per questo non avranno la strada spianata per ricordarti.

Con un po’ di fantasia ce la puoi fare, non è poi così difficile!

Sicuramente hai avuto modo di vedere che alcune aziende hanno dato nomi solo ad alcuni dei propri prodotti, e probabilmente lo hai fatto anche tu. Ti sei chiesto il perché? Te lo dico io: quell’attrezzo ti ricorda qualcosa. E se questo vale per te vale anche per i tuoi clienti.

Hai notato che l’attrezzatura che chiami per nome riesci a venderla anche più facilmente? Questo perché ne parli con più facilità e la comunicazione diviene più semplice, riflettici un attimo.

Se non dai un nome rimani nel mucchio selvaggio delle sigle anonime, è questo che vuoi?

Se ancora non lo hai fatto, è arrivato il momento di “battezzare” le tue attrezzature. Cogli anche l’occasione per un piccolo restyling, migliori la tua visibilità e aumenta la marginalità.

Se pensi alla tua stessa attrezzatura, ricorderai più facilmente quella a cui hai dato un nome. È vero, quella della concorrenza la ricordi bene anche con la sigla, ma quella la devi conoscere per forza, non credi?!

Scegli un nome, scegli quello giusto, quello che si addice e richiama il tuo prodotto. È il primo passo per iniziare a promuoversi con vera efficacia.

Aumenti la tua autostima e aumenti la consapevolezza di offrire al grande pubblico un prodotto valido e nel migliore dei modi. Non avrai che un maggior ritorno in termini di vendite ed in termini di utili.

Come ti sto dimostrando in queste poche righe fare marketing non è una questione di soldi ma di strategia.

Strategia che ti porta ad essere presente nella mente degli acquirenti.

 

Chiama le attrezzature per nome